Valore naturalistico dell’area

A cura di Franco Picco

La complessità ecologica dell’area si è tradotta in un patrimonio naturalistico di notevole valore che sino ad ora non è stato sufficientemente protetto e valorizzato dalle amministrazioni locali e la cui sopravvivenza è fortemente compromessa dalla diffusa antropizzazione del territorio, notevolmente accentuatesi negli ultimi decenni. Infatti l’urbanizzazione, le mutate tecniche agricole, l’inquinamento chimico, la cattiva gestione del territorio, l’inquinamento biologico dovuto all’inselvatichimento di specie esotiche introdotte hanno determinato la scomparsa di habitat e di specie ad essi legate. Il raffronto su dati storici disponibili, risalenti all’inizio del ‘900, evidenzia una perdita di circa il 30% delle specie presenti nel Basso Monferrato.

Risorse utili per approfondire Valore naturalistico dell’area

Valore naturalistico dell’area di Franco Picco