Chiesa di San Bernardo di Chiaravalle

Pubblicato da il 22 agosto 2014

Suggestiva cappella campestre. Una cappella meritevole di restauro era già segnalata nel 1584 (visita apostolica Montiglio). L’attuale piccolo edificio, risalente alla metà del sec. XVII, è attribuito a Sebastiano Guala. Era officiato solo in occasione della festa di S. Bernardo o su richiesta delle madri prive di latte (v. la modesta pittura murale incorniciata nella parete di fondo sovrastante l’altare, raffigurante Il miracolo del latte con S. Bernardo orante). Un restauro degli anni novanta del sec. XX ha dotato il sito immediatamente circostante di un piccolo teatro di sedili in mattoni posti a semicerchio (arch. Giovanna Alfonsi). Pianta esagonale con lati disuguali. Esterno in mattoni a vista, con rientranze che producono giochi di luce e d’ombra. Modanature e mensole in cotto sono simili a quelle presenti nella parrocchiale].